Fatturazione elettronica

Obblighi e strumenti per Pubblica Amministrazione e fornitori

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha introdotto l’obbligo della fatturazione elettronica nei rapporti economici tra pubblica amministrazione e fornitori, in un’ottica di trasparenza, monitoraggio e rendicontazione della spesa pubblica.

Lo scenario:
Il decreto ministeriale prevede che venga introdotto l’obbligo di emissione, trasmissione, ricezione e pagamento solamente di fatture elettroniche e ciò comporterà che l’intero ciclo di fatturazione avvenga in modalità elettronica.

Ciascuna fattura dovrà riportare obbligatoriamente quanto richiesto dalla legge, informazioni riguardanti il soggetto trasmittente con proprio identificativo fiscale, progressivo di invio e numero di trasmissione e indicazioni sull’amministrazione ricevente che viene individuata con un codice reperibile nel sito dell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA). Le amministrazioni pubbliche, destinatarie della fattura, non potranno accettare dai loro fornitori fatture emesse o trasmesse in forma cartacea e non potranno procedere al pagamento sino all’emissione del documento in forma elettronica.
I fornitori, oltre a gestire il loro ciclo di fatturazione in forma esclusivamente elettronica, dovranno successivamente effettuare la conservazione digitale nel rispetto delle regole previste dal Codice dell’amministrazione digitale, dal decreto del ministero dell’economia e delle finanze, dalla deliberazione Cnipa 19 febbraio 2004, n.11 e successive modificazioni.

Modalità e tempistiche:
La trasmissione delle fatture, anche per il tramite di intermediari, avverrà attraverso il sistema di interscambio (Sdi), la cui gestione è stata assegnata, con decreto del 7 marzo 2008, all'Agenzia delle Entrate che ha individuato in Sogei il soggetto tecnologico deputato alla sua realizzazione.

Le specifiche tecniche di dettaglio sono disponibili sul sito del sistema di interscambio.

La decorrenza dell'obbligo di fatturazione elettronica è fissata in 12 mesi dall'entrata in vigore del regolamento per ministeri, agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza e assistenza sociale e in 24 mesi per le altre amministrazioni incluse nell'elenco Istat, ad eccezione delle amministrazioni locali, per le quali la data di decorrenza sarà determinata con un altro decreto. Anche le amministrazioni locali sono state vincolate al rispetto delle medesime regole applicabili a quelle centrali introducendo così una regolamentazione unitaria a livello nazionale.
Tuttavia, entro sei mesi dall'entrata in vigore del decreto il sistema di interscambio sarà disponibile alle amministrazioni che intendono avvalersene, volontariamente e sulla base di specifici accordi con tutti i propri fornitori.

Siamo qui per aiutarti
IBM é pronta e disponibile a gestire questo nuovo scenario. Se sei interessato contattaci via mail o al numero verde 800 016 338. 800 016 338

Siamo qui per aiutarti


Oppure telefona al numero verde
800 016 338800 016 338
(opzione 1) attivo dalle 09:00 alle 17:00

Altro supporto

Per richieste tecniche


Per un aiuto nei tuoi acquisti online

 

Le tue richieste

Invia, visualizza e tieni traccia delle tue richieste online.

I tuoi ordini

Accedi in tempo reale alle informazioni sui tuoi ordini e sulle consegne con collegamenti al sito del trasportatore.

Le tue fatture

Accedi in tempo reale alle informazioni sui tuoi ordini e sulle consegne con collegamenti al sito del trasportatore.

Il tuo estratto conto

Visualizza tutta la tua situazione contabile relativa ai pagamenti IBM in un unico sito.

Hai già consultato la sezione con le Domande più frequenti (FAQs)?

Seleziona il tipo di richiesta: